BuySellPropertiesonline.com

Nerja - Narixa - Costa Tropical - Axarquía - case per le vacanze

Città di Nerja e dintorni
 

Guidando verso est da Malaga lungo l'autostrada A7, dopo circa 57 km troverete la piccola e pittoresca cittadina di Nerja. Nerja si trova sulla costa tropicale piuttosto che sulla Costa del Sol. La Costa Tropical è così chiamata per la presenza di frutta e verdura tropicale. La regione era famosa per la produzione di canna da zucchero nella zona. La canna da zucchero è un raccolto tropicale, naturalmente. Loro coltivano anche Mango e Avacado Pears ora e, naturalmente, pomodori, lattuga e mandorle. Segui il link di Wikipedia qui sotto per riferimento.


https://en.wikipedia.org/wiki/Abd_al-Rahman_III


Il Balcon de Nerja

Il Balcón de Europa è un meraviglioso punto panoramico che offre eccellenti viste panoramiche sul Mediterraneo, nel centro della città vecchia. Si dice che il suo nome sia stato coniato dal re di Spagna Re Alfonso XII, che visitò l'area nel 1885 a seguito di un disastroso terremoto e fu catturato dalla scena. Il folclore locale dice che si trovava sul luogo in cui ora sorge il Balcón, e dichiara che "questo è il balcone d'Europa". Si dice che i documenti di archivio locali mostrino che il suo nome precedette questa visita, ma ciò non ha impedito alle autorità di collocare una statua del re in grandezza naturale (e molto fotografata) in piedi vicino alla ringhiera.


L'area del Balcón era originariamente chiamata "La Batería", un riferimento alla batteria di cannoni che esisteva lì in una torre fortificata. Questa postazione e una torre simile nelle vicinanze furono distrutte durante la Guerra Peninsulare. Nel maggio 1812, le navi britanniche Hyacinth, Termagant e Basilisk sostennero i guerriglieri spagnoli sulla costa di Granada, contro i francesi. Il 20 maggio Termagant o Hyacinth aprirono il fuoco e i forti furono distrutti. Due cannoni arrugginiti posizionati all'estremità del Balcón ricordano questi tempi violenti. Gli enormi massi di roccia, i resti di La Batería, visibili nel mare alla fine del Balcón, sono un'ulteriore prova di questa azione.


Ufficio del turismo di Nerja


Nerja ha un ufficio turistico situato molto vicino al Balcon de Europa. Per vedere l'indirizzo esatto e i dettagli di contatto visitare il sito ufficiale.

 

Nerja to Maro Aquiduct Axarquia Malaga ProvinceL'acquedotto dell'Aquila


Acueducto del Águila (Aquedotto dell'Aquila), noto anche come Puente del Águila (Ponte dell'Aquila), è considerato in tutta la regione come "un gioiello storico dell'architettura spagnola". E 'stato costruito nel 19 ° secolo ed è stato utilizzato continuamente da allora - oggi la comunità locale lo utilizza per irrigare i terreni agricoli. L'acquedotto si trova sul Barranco de la Coladilla de Cazadores, a sud-ovest delle Grotte di Nerja, ed è visibile dalla strada N340 che collega la città di Nerja e Maro. C'è una fila dove puoi fermarti per avere una buona visuale e scattare fotografie del monumento.

L'acquedotto fu costruito tra il 1879 e il 1880 (la data esatta non è nota) per aiutare la rivoluzione industriale; era destinato a trasportare l'acqua dalla città di Nerja alla raffineria di zucchero locale a Maro, Las Mercedes (conosciuta anche come Fábrica San Joaquin de Maro, costruita nel 1884), per l'irrigazione. L'acquedotto fu commissionato dal proprietario della fabbrica, Francisco Cantarero Senio; la sua firma è visibile nel padiglione centrale dell'acquedotto. La fabbrica è ora chiusa ma l'acquedotto continua ad essere utilizzato per l'irrigazione locale.

Il design dell'acquedotto è tipico del periodo della sua costruzione (XIX secolo), quando lo stile Mudejar (copiato dall'architettura ornamentale originariamente utilizzata dagli artigiani musulmani in Spagna tra il XIII e il XV secolo) era molto popolare. L'acquedotto è alto quattro piani; ogni livello è costituito da una serie di archi in mattoni a ferro di cavallo, di cui 37 in totale. Questi sono sormontati da una guglia in stile mudéjar, in cima alla quale c'è una banderuola a forma di aquila bicipite, da cui prende il nome l'acquedotto. L'origine del simbolo dell'aquila non è nota per certo, ma si dice che durante il periodo di costruzione le aquile siano state viste nidificare sulle colline di Maro.


http://www.andalucia.com/nerja/eagle-aqueduct.htm


L'origine storica della città di Nerja


Nerja è stata a lungo una semplice cittadina di pescatori spagnola prima che la sua attrazione come destinazione turistica diventasse evidente. Le origini esatte della fondazione di Nerja come città non sono chiare ma sembra che ci fosse una "Villa" in loco al tempo di Abderramán 3 che era un emiro arabo e il califfo di Córdoba (912-961) della dinastia degli Omayyadi in al-Andalus. Chiamato al-Nasir li-Din Allah.

Il primo riferimento scritto che si riferisce a Nerja è il poeta arabo Ibn Sadí, un instancabile viaggiatore del suo tempo che passa per l'anno 917. Commenta che c'era una città grande come una città che era circondata da lussureggiante paesaggi e che è stato "ammirato da tutti coloro che vi hanno messo piede". Raggiunse il suo apice e raggiunse la fama mondiale durante il periodo industriale grazie alla produzione di tessuti di seta colorata.

I Mori (Arabi) lo chiamarono "Naricha" o "Narija" (a volte scritto "Narixa"), che significa "abbondante primavera". Faceva parte della provincia di "Rayya" in quel momento e la popolazione viveva vicino alle mura protettive del castello, i cui resti sono ancora visibili oggi nel luogo in cui la strada per Frigiliana attraversa il confine della città vicina alla cava.

Gli storici credono che ci debba essere stata qualche attività umana nel periodo Paleolitico, non solo nelle grotte che sono conosciute localmente come "Grotte di Nerja". C'era anche un insediamento romano a Nerja durante l'occupazione dell'Impero Romano. Prova di essere una villa romana scoperta a Maro, che è stata nominata "Detunda".

Nerja era sotto il dominio cristiano anche prima che il duca di Nájera conquistasse Vélez. Tuttavia, agli abitanti dei Mori fu permesso di rimanere nelle loro proprietà. A giugno dell'anno 1500 la misericordia fu accordata a tutti i luoghi sotto la sua giurisdizione, come castelli, fortezze, una delle quali si trovava a Nerja.

Accedi
Nome utente
Password
Hai dimenticato la password? Ricorda
Sei nuovo qui? Crea un nuovo account